La gestione del cambiamento.

È una delle attività più complesse per una realtà aziendale: le persone sono restie al cambiamento, è un’incognita che spaventa e frena, a prescindere.

Oggi gli eventi, dalle pandemie alla digitalizzazione imperante, sono fonti di continui aggiornamenti che determinano crisi e freni nei team di lavoro.

Accompagnare un’attività attraversi una buona gestione del cambiamento fa percepire in modo positivo la nuova realtà, minimizzando le criticità.

 

La gestione del cambiamento deve tenere conto di 4 punti fondamentali:

le persone: è importante cambiare la mentalità e la cultura delle persone: i cambiamenti vanno prima di tutto compresi, mostrati in un’ottica costruttiva e accettati. Se mancano questi presupposti il cambiamento sarà vissuto in modo critico se non addirittura rifiutato o osteggiato.

È fondamentale far sentire le persone al centro.

Il processo: i processi vanno rivisti in una chiave più fluida, efficace e spesso anche digitale.

La piattaforma: è importante che la digitalizzazione sia vera, efficace e venga introdotta sostenendo le persone con un’adeguata formazione

Il luogo: è importante ripensare ai luoghi di lavoro in un’ottica più smart, agile e a misura di lavoratore.

 

Il cambiamento deve essere gestito anche di fronte a una crisi improvvisa, com’è stata quella del Covid che ha obbligato le imprese a ridisegnarsi riconsiderando pesi e ruoli.

Se anche la tua azienda ha subito o dovrà subire un cambiamento possiamo aiutarti a gestirlo in modo morbido e costruttivo.