GIOCA, APPRENDI E AGISCI

EVENTI

Sorridere con gli occhi: comunicare accoglienza ed emozione dietro la mascherina.

Giovedì 4 Giugno 2020 dalle 13:30 alle 14:30
Evento online

Abbiamo indicazioni che per proteggerci dal virus siamo stati invitati a utilizzare la mascherina per ogni attività che comporti una relazione con altre persone in contesti chiusi, soprattutto in quelle di contatto per più di 30 minuti.

È innegabile: soprattutto la mascherina crea un filtro alla nostra espressività ed evoca paura.

Ma come possiamo superare questo ostacolo, soprattutto se si fa un lavoro di accoglienza verso il pubblico?

Possiamo adottare comportamenti e modalità che ci aiutino a bypassare questo barriera alle emozioni attraverso il linguaggio non verbale?

Ne parleremo con Rosalia Codogni, Medico, specializzata in gestione delle emergenze, Sociologa, Coach, Solution Developer ed esperta di neuroscienze applicate alle performance. 

La Dottoressa Codogni ci guiderà attraverso le neuroscienze applicate al linguaggio non verbale e ci farà scoprire come gli atteggiamenti e i gesti sono già veicolo di fiducia e positività.


DI COSA SI TRATTA

  • Webinar gratuito dedicato soprattutto alle persone a contatto col pubblico nell’ambito del turismo, hotellerie e accoglienza in genere;
  • Insieme a consulenti, coach ed esperti di neuroscienze applicate alle performance e all’emozioni valideremo le best practices utili ad accogliere e infondere fiducia nel pubblico al momento dell’accoglienza e dell’ospitalità;

SE SEI INTERESSATO/A A PARTECIPARE E VUOI APPROFONDIRE LA TEMATICA
CONFERMA LA TUA PRESENZA TRAMITE L’ISCRIZIONE. 


COSA FAREMO INSIEME 

  • Lezione pratica per acquisire strumenti efficaci ed efficienti di accoglienza e riconoscimento dell’ospite; 
  • Definizione e creazione di nuovi percorsi di accoglienza attraverso la multi sensorialità per comprendere l’ospite nella sua totalità; 
  • Momento di confronto; 


PERCHÉ PARTECIPARE 
Perché non c’è una seconda occasione per fare una buona prima impressione e il momento dell’accoglienza suggella il patto di fiducia tra un cliente e la struttura alberghiera.

Comunicare nonostante le barriere e i limiti imposti dai sistemi di protezione può diventare l’occasione per implementare il proprio talento comunicativo! Affinare atteggiamenti e segnali permette di mettere a proprio agio le persone. Allenarsi ad una nuova gestualità è la chiave di volta per una comunicazione efficace e calda. Vuoi farlo? Ti interessa? 

 

Lavori nel turismo? Iscriviti: possiamo fare insieme la differenza!