Shadowing Mentoring


SHADOWING MENTORING
Mentoring per affiancamento nell’ambito professionale

  • GLI ELEMENTI CHE LO CONTRADDISTINGUONO
  • CHI NE È COINVOLTO
  • DIVERSE TIPOLOGIE

Il job shadowing è il modo cui un individuo di una certa organizzazione ha l’opportunità di lavorare in affiancamento e acquisire esperienza del ruolo di un altro individuo o di ottenere una visione di quella particolare area di lavoro. Può anche essere usato per offrire, all’interno di un determinato dipartimento, l’opportunità di lavorare a fianco di colleghi più esperti in modo che possano apprendere e sviluppare nuove competenze nel loro ruolo attuale.

Chi è coinvolto nello Job Shadowing?

Il Manager. Con cui le persone possono discutere di job shadowing come un modo per sviluppare il loro ruolo attuale o come parte dello sviluppo della loro carriera in un ruolo diverso. Il responsabile concorderà con loro su come sarà e quanto tempo può essere concesso per questa attività. Lo shadowing deve tendere ad uno sviluppo all’interno del loro ruolo attuale o ad un vantaggio della carriera individuale. Le regole di ingaggio seguiranno le modalità rispetto alle due opzioni.

L’ Host (Mentor). È la persona che accetta di essere affiancata. Questo ruolo comporta una certa preparazione e riflessione che non riguarda solo il fatto che qualcuno ti segua per un periodo di tempo concordato. Un mentor deve stabilire tempi e metodi che dovranno inoltre prendere in considerazione i propri obblighi di lavoro e garantire che il processo dello shadowing non interferisca con le responsabilità quotidiane.

Il Mentee. Deve considerare il motivo per cui sta facendo lo shadowing e ciò che spera di ottenere. Dovrà probabilmente fare un piano e avere un minimo di preparazione che coinvolga la collaborazione con il suo manager diretto o il mentor per stabilire gli obiettivi delle sessioni e dei feedback. Risulta di basilare importanza rivedere e discutere i risultati e stabilire il follow-up.

Diversi tipi di job shadowing

Osservatore. Come ospite il mentee trascorrerà il periodo di tempo concordato osservando il lavoro quotidiano del mentor. Ciò può comportare una serie di attività come la partecipazione a riunioni, la visione di interazioni con i clienti, ecc. In realtà dovrebbe essere una rappresentazione tipica di ciò che l’individuo “ospitante” fa quotidianamente. Questo tipo di shadowing funziona meglio quando il mentee sta cercando di comprendere meglio in cosa consiste effettivamente il ruolo professionale del mentor. Quindi, ad esempio, se qualcuno sta prendendo in considerazione un cambiamento di carriera, ma non è del tutto sicuro di comprendere appieno ciò che è coinvolto in quel ruolo, attraverso il job shadowing, avrà l’opportunità di esplorare ulteriormente questa soluzione. Il mentor fornirà opportunità per domande e un briefing per garantire che entrambe le parti ne traggano beneficio.

Briefing regolari. Qui il mentee seguirà il mentor per attività specifiche per un periodo di tempo che è sempre preceduto da un minibrief e da un follow-up di debriefing. Funziona meglio quando gli individui lavorano nello stesso sito per cui ci si può allineare, e quindi avvisarsi di date e orari di attività specifiche che sono utili per comprendere il ruolo del mentor. Questo tipo di shadowing fornisce brevi periodi di attività focalizzata, piuttosto che l’osservazione passiva in corso. Tuttavia ha bisogno di tempistiche e pianificazioni accurate se non vuole diventare dirompente.

Hands On. “Condivisione del lavoro”. Questa è un’estensione del modello di osservazione, in cui il mentee inizia a svolgere alcuni dei compiti che ha osservato. Ciò fornisce a chi lo fa, l’esperienza diretta del ruolo pur avendo la rete di sicurezza di essere attentamente sorvegliato dal mentor. Questo non è sempre possibile e dovrebbe essere discusso caso per caso tra le parti coinvolte.

Il Job Shadowing presenta molti benefici per il personale e le organizzazioni:

  • Può aiutare a migliorare la comunicazione tra dipartimenti e siti ed incoraggiare il miglioramento continuo.
  • È un eccellente strumento di rete e può facilitare l’abbattimento delle barriere interne all’interno dell’organizzazione.
  • È un’opportunità per i mentors di condividere le migliori pratiche e consentire lo sviluppo personale del mentee, e viceversa.
  • Consente agli individui di visualizzare i processi in cui sono coinvolti da una prospettiva diversa.

Lo shadowing nell’ambito professionale offre, a chi ne usufruisce, un’opportunità unica per scoprire come lavorano gli altri membri dell’azienda e quali sono i loro ruoli. Sviluppa una conoscenza e una comprensione più profonda di altre funzioni all’interno dell’organizzazione.

Opportunità per i Mentee
Dopo un coinvolgimento in un processo di shadowing, gli individui saranno in grado di:

  • Osservare come lavorano lo staff ed i team.
  • Acquisire informazioni sui ruoli e le responsabilità di altri membri del personale e di altri dipartimenti.
  • Riflettere ed imparare dagli altri.
  • Guardare il quadro generale e scoprire di più su come funziona un reparto/organizzazione.
  • Può essere usato come un modo per “testare” possibili opzioni di carriera.

Opportunità per i Mentor

Anche il mentor cresce attraverso questo processo avendo la possibilità di:

  • Condividere le esperienze con i colleghi di un’area di lavoro diversa dalla sua
  • Rivedere e riflettere sul proprio lavoro attraverso la discussione con la persona che segue, che dà l’opportunità di vedere il ruolo sotto un nuovo punto di vista.


Cosa deve accadere?
La formazione per lo sviluppo dell’organizzazione e linee guida del job shadowing deve aggiungere valore all’esperienza che il mentor, il mentee e il manager di riferimento definiscono e concordano.
Il mentee può inoltre vedere particolari che sfuggono alle pratiche comuni di quel ruolo/lavoro e comunque, per qualsiasi cosa si applichi alla sua situazione, ci saranno elementi che diventeranno essenziali per il prosieguo professionale.

Luca Grassi,
Business Kit Sales Consultant

Vuoi approfondire l’argomento o contattare il nostro consulente?
Scrivi a businesskit@ebiconsultingsrl.it